Come operiamo

I principali servizi effettuati da Logistica Futura possono essere elencati come segue:

1) Servizi di pulizia e sanificazione civili e industriali

2) Servizi di trasporto

3) Servizi di facchinaggio

4) Manutenzione del verde

5) Servizi di logistica

6) Raccolta e trasporto rifiuti solidi urbani e speciali

7) Servizi di guardiania e portierato.

Sede operativa d’appalto: Sede Legale/Operativa: Pisa – via Oberdan 57.

La Logistica Futura, in caso di aggiudicazione dell’Appalto, attiverà presso il Comune di Genova una sede Operativa d’Appalto per la gestione diretta del servizio; la struttura farà da base ai Responsabili previsti, che avranno a disposizione i mezzi informatici e di comunicazione (telefoni, fax, internet, etc.) per la gestione del personale operativo, per la comunicazione diretta con le figure referenti dell’Ente Committente e per coordinamento e l’attivazione delle squadre di pronto intervento.

La medesima fungerà anche da magazzino d’area per il deposito delle scorte prodotti, delle attrezzature e macchinari non fissi impiegati nelle strutture oggetto del servizio.

Strutture e figure operative e di coordinamento dell’Appalto: La struttura organizzativa aziendale deve poter definire, per ciascun soggetto le responsabilità – le attribuzioni gestionali per il raggiungimento degli scopi – le relazioni di dipendenza intra e interfunzionale all’interno dell’organizzatore. Soltanto quando tali definizioni sono chiare e ben comprese da ogni persona facente parte della struttura organizzativa e vi è consapevolezza del proprio ruolo del processo produttivo, si passano progettare le attività in maniera efficiente. La struttura organizzativa della Scrivente, si configura in termini prettamente “funzionali”, con una suddivisione chiara della responsabilità delle diverse aree operative a specifiche figure professionali.

INSERIRE ORGANIGRAMMA PRESENTE SU “PRESENTAZIONE PULIZIA”

All’interno dell’organigramma vengono evidenziati i rapporti e i collegamenti necessari a garantire la “continuità” di tutti i processi di gestione, nel rispetto di tutte le prescrizioni presenti nella documentazione di gara. In particolare sono stati messi in evidenza:

  • rapporti gerarchici: rapporti che delineano la dipendenza disciplinare ed esecutiva tra le funzioni coinvolte a vario titolo nell’erogazione del servizio; rapporti interfunzionali:
  • rapporti che si instaurano tra le funzioni della Proponente ai fini della gestione della commessa; rapporti istituzionali:
  • rapporti tra l’organizzazione prevista e la struttura Appaltante.
  • rapporti informativi: rapporti che si hanno con l’utilizzo del Sistema Informativo offerto per la gestione del servizio.

La struttura organizzativa dedicata ai servizi rappresentata nell’organigramma sopra rappresentato è stata opportunamente identificata e dimensionata per garantire l’esecuzione tempestiva ed a regola d’arte delle attività di governo, di coordinamento, operative e di verifica individuate per ogni fase dell’intero ciclo di vita della commessa. Tale struttura, che utilizza razionalmente le risorse umane tecniche ed i materiali disponibili, è idealmente ripartita su tre livelli perfettamente integrati tra loro. Frutto di un progetto unitario, i tre livelli sono stati concepiti per lavorare in modo strettamente coordinato e sinergico, tramite l’applicazione di un sistema di procedure di controllo e di qualità, definite secondo le norme della serie UNI EN ISO 9001.

L’ applicazione di specifiche procedure fornisce, infatti, un chiaro strumento di gestione, in quanto, identificano e codificano una serie ben determinata di singole attività affinché ogni processo sia eseguito perseguendo la massima efficienza, grazie a una razionale attribuzione dei compiti e delle responsabilità di lavoro, oltre che la saturazione delle risorse. Risulta così possibile agevolare la fluidità della gestione nel corso della commessa, in particolare la possibilità di agire secondo azioni codificate a priori consente di fronteggiare la componente emozionale nel corso di possibili situazioni di emergenza.

Nel dettaglio la struttura organizzativa si articola in:

  • Primo Livello: rappresenta la stabile organizzazione della Proponente che supporterà, coordinerà e controllerà le funzioni di secondo e terzo livello, appositamente strutturate e dimensionate per l’espletamento dei servizi richiesti per l’appalto, coincide con la funzione a cui è demandato il compito di supportare la struttura organizzativa dedicata all’appalto. Svolge precise attività di supervisione, coordinamento e controllo in tutte le fasi del processo pianificatorio, organizzativo e gestionale dei servizi da erogare;
  • Secondo Livello: contiene l’insieme delle funzioni dedicate all’organizzazione, pianificazione, gestione e controllo del servizi oggetto d’appalto. Insieme alle funzioni di Primo livello, rappresenta il Servizio di Governo. Un servizio di tipo manageriale volto allo sviluppo produttivo e all’ottimizzazione degli interventi e delle risorse;
  • Terzo Livello: è costituito dall’insieme delle funzioni tecnico operative dedicate all’erogazione dei servizi che saranno forniti. Rappresenta la struttura su cui si impernia la realizzazione pratica di quanto richiesto nei servizi d’appalto. Si sottolinea che tutte le funzioni facenti parte del primo livello restano comunque a completa disposizione della struttura organizzativa dedicata all’appalto per tutta la durata contrattuale in modo da garantire una risposta puntuale a tutte le eventuali esigenze delle funzioni operative e del Committente.

La figura del Direttore Erogazione Servizi è una funzione con un ruolo di supervisione e controllo la cui attività viene espletata principalmente in ambito interno. È di fatto l’interfaccia tra la direzione aziendale ed il Responsabile del Servizio a cui è delegata la conduzione completa dei servizi affidati. Sarà la figura centrale nel caso si rende necessario un cambio radicale delle condizioni operative che abbia un effetto permanente, in positivo o in negativo, sui livelli occupazionali e sui corrispettivi economici.

Struttura Operativa:
Nell’ambito del servizio il fattore “umano” riveste il ruolo più importante nel raggiungimento del risultato. La struttura operativa, che farà riferimento in ogni caso al Responsabile del Servizio, ha il compito di eseguire materialmente tutte le attività inerenti l’erogazione dei servizi negli edifici oggetto dell’appalto. Una buona organizzazione, degli ottimi prodotti e un’attrezzatura efficiente non sono garanzia di un buon servizio se non supportati dal giusto numero di operatori/ici puntuali e professionali. Nella pianificazione del servizio è quindi basilare la determinazione dell’organico di commessa sia dal punto di vista quantitativo, per una precisa programmazione, che dal punto dì vista qualitativo per una chiara definizione di ruoli e responsabilità. I principali compiti e funzioni delle figure descritte nello schema, possono essere sintetizzati come segue:

Responsabile del servizio:
Al Responsabile del Servizio sono assegnate responsabilità di coordinamento ed erogazione di servizi che attraversano orizzontalmente le strutture oggetto d’appalto. Da lui infatti dipende il Gruppo di addetti e la squadra di supporto.

Giornalmente avrà il compito di attuare il piano operativo descritto nella presente offerta tecnica ma potrà comunque disporre degli addetti e dei mezzi ricevuti in affidamento per modificare il piano ed adattare il servizio ad ogni esigenza operativa temporanea che si presenti. Potrà mantenere rapporti con i referenti del’ Istituto Italiano di Tecnologia in relazione alle attività giornaliere di pulizia. Tempi di intervento: immediati. Presenza sul cantiere: giornaliera o plurisettimanale.

Strumenti di comunicazione: mail, cellulare, telefono, fax, etc. Reperibilità: dal lunedì alla domenica 24 ore su 24.

Operatori addetti alle pulizie:
Eseguono gli interventi secondo le procedure e le istruzioni operative ricevute, prestando la massima attenzione a prevenire disagi (lavorazioni rumorose, ecc.) agli utenti. Si presentano sul luogo di lavoro con abbigliamento idoneo e ordinato preventivamente fornito (DPI, tesserino identificativo – con nominativo dell’operatore, fotografia e qualifica – e documento di identità). Si rapportano con il Responsabile del Gruppo Operativo per ogni problematica che superi i propri ambiti decisionali. Consegnano ai responsabili della Committenza ogni oggetto rinvenuto durante lo svolgimento del servizio. Tempi di intervento: immediati. Presenza sul cantiere: giornaliera. Strumenti di comunicazione: cellulare. Reperibilità: secondo turnazione dal lunedì al sabato. Squadra di Supporto: interviene in tutte le situazioni problematiche, di emergenza o di improvvisa indisponibilità del personale di turno che si venissero a verificare.

Il Responsabile del Servizio costituisce, insieme alle figure operative, la struttura funzionale del Servizio riportato nell’Organigramma di Commessa.

Localizzazione sul territorio:
Per lo svolgimento delle prestazioni richieste, saranno definiti degli specifici gruppi di lavoro, ognuno dei quali composto da un numero di addetti, determinato in base alle caratteristiche dimensionali e prestazionali delle sedi oggetto degli Appalti. Ad ogni gruppo di lavoro sono state assegnate determinate sedi ed uno specifico monte ore dedicato allo svolgimento di tutte le prestazioni ordinarie, periodiche e straordinarie richieste. Le squadre operative previste sono organizzate prevedendo che taluni addetti siano impiegati in più sedi, allo scopo di garantire flessibilità gestionale e standard qualitativi elevati. Struttura logistica: La struttura logistica implementata dalla logistica Futura, volta a garantire la corretta e puntuale gestione del servizio, è disposta come raffigurato nella figura a fianco. Sede Territoriale e Magazzini d’Area: costituita dai magazzini e dai presidi operativi di coordinamento di zona, costituiti per la gestione diretta degli appalti sul territorio. I nostri presidi operativi di zona sono dotati di segreteria di sede per attività commerciali, di coordinamento all’appalto e supporto operativo, sono operativi dalle 9.00 alle 19.00, hanno spazi adibiti ad attività formative, riunioni con il personale, ecc, un ufficio attrezzato a disposizione del Gestore del Servizio per attività amministrative e di programmazione legate alla gestione dell’appalto e un magazzino per il deposito delle scorte di prodotti, delle attrezzature e macchinari non fissi sul cantiere.

Struttura virtuale:
Definita attraverso la disponibilità a realizzare un ‘”Portale dei Servizi” dedicato all’appalto, svolge una funzione estremamente attiva e di collegamento tra Amministrazione appaltante, la relativa Struttura oggetto dell’appalto e la Scrivente. Il portale ha la caratteristica principale di contenere tutte le informazioni legate alle caratteristiche del servizio e soprattutto svolge la funzione di elemento aggregante e costituisce un giornale di informazione di tutto ciò che è attinente al servizio. Ciò consente alla Struttura di avere a disposizione, in qualsiasi momento, pagine informative e documenti scaricabili. Il Portale dei Servizi è anche un valido strumento di comunicazione per le informazioni di ritorno dando la possibilità di inoltrare solleciti e reclami relativi a qualsiasi aspetto di tale fase non fosse curato adeguatamente. Inoltre, nell’ambito del servizio, la Scrivente attiverà un “Call Center” con il compito di prendere in carico le richieste inviate dagli utenti, responsabile di: ricevere le richieste telefoniche del Committente, ricevere/inserire le richieste tramite Fax o e-mail sul sistema informativo; collaborare con gli altri fornitori per assegnare, monitorare e inserire i dati di ritorno degli interventi sui sistema informativo. La sala operativa sarà attiva dalle 9.00 alle 19.00, al di fuori di tale orario la reperibilità sarà in ogni caso garantita dalla disponibilità dei Responsabili previsti, tramite dispositivi mobili di comunicazione, interfacciati con il sistema informativo, e da due numeri di cellulare e fax attivo 24 ore su 24.